NUOVO EDIFICIO RESIDENZIALE A DUE UNITA’ ABITATIVE - MONFUMO, COLLI ASOLANI (TV)

Il progetto nasce nell’ambito di un piano di lottizzazione realizzato su un terreno collinare a vigneto, di proprietà del Comune di Monfumo che, una volta lottizzata l’area, l’ ha venduta a privati. In particolare, il lotto in oggetto è stato autorizzato per una cubatura pari a 1300 mc, con indicazioni di piano relative al mantenimento della “tipologia locale” e alla realizzazione di una torre all’interno del progetto architettonico. All’interno di questi vincoli, il progetto ha ripreso la tipologia architettonica locale del “casone” agricolo della tradizione veneta, rileggendolo formalmente in chiave contemporanea e rendendolo permeabile al paesaggio circostante. La lunghezza dei fronti principali del fabbricato, è interrotta da una serie di tagli verticali passanti che permettono di leggere il paesaggio attraverso l’edificio, come “cannocchiali” puntati attraverso le colline. Anche il tetto, a due falde costituito da un fitta sequenza di capriate lignee, consente la visione non interrotta del paesaggio , essendo aereo e passante, in appoggio puntiforme ad un solaio piano di copertura.La torre, già prevista dal piano di lottizzazione, emerge dalla quota del piano interrato, sottolineando il dislivello collinare di circa tre metri esistente sul lato est. Gli oscuranti in legno della facciata sud, costituiti da lamelle frangisole in legno motorizzate e scorrevoli, sono su disegno del progettista in collaborazione con Adriano Torresan, prodotte e successivamente commercializzate dalla Abba s.r.l.

Le finiture interne e l’arredamento sono ad opera della Commmittenza.


SCHEDA DI PROGETTO
PROGETTO ARCHITETTONICO: Arch. Paola Cattaneo
DIREZIONE LAVORI: Arch. Paola Cattaneo
PROGETTO STRUTTURALE: Ing. Eddi Bortolin
IMPRESA: Francesco Frigo Costruzioni
COMMITTENTE: privato